18/09/15

E io dico no


Non so se sia successo anche a voi, ma credo di sì dal momento che anche l’Italia fa ancora parte dell’UE (non si sa come, lo ammetto, ma ne fa ancora parte).
In questi ultimi giorni fatti di lavoro, preparativi per il lungo viaggio che a metà novembre mi porterà a Calcutta con Anna e tutto il resto (famiglia compresa) mi trovo sovente la posta elettronica e il cellulare subissati di messaggi strappalacrime come dona agli immigrati, dona ai rifugiati.

Sicuro, poi già che ci siamo facciamo donazioni agli elfi e Babbo Natale, alla Befana, alle mucche che vivono nelle Antille orientali, ai ricci che attraversano l’autostrada e agli squali di Maui.

Mi dispiace, so che è un posto scomodo ma noi toscani siamo così pane al pane e vino al vino.
Sicché devo parlarne.

Non ne posso più. E secondo me ne hanno le scatole piene un po’ tutti quanti.
Ma quante ce ne sono di campagne di raccolta fondi tramite SMS, MMS, TV, Mail ogni grullo giorno?
Non ne posso più di tutte queste campagne che ogni due secondi di salvare qualcuno...
Campagne fasulle!
Con tutti i denari che abbiamo versato a quest’ora i “paesi del Terzo Mondo” dovrebbero essere persino più benestanti di noi.

Sapete che penso?
Che secondo me la situazione sta bene a tutti: ai ricchi capitalisti, ai ricconi che governano i paesi “svantaggiati” e anche ai disagiati stessi dal momento che venire in paesi (vedere l’Italia fessa) dove ti offrono tutto è molto comodo.

Quindi mi spiace, spedite quello che volete, fate tutte le pubblicità strappalacrime che desiderate, io non dono più niente.
Se volete salvarvi, cari immigrati e rifugiati della domenica, cominciate a rimboccarvi le maniche e fate qualcosa per cambiare la vostra situazione.

6 commenti:

  1. Spero tu sia una toscanaccia di Firenze e non una pisana... come dice il mio amico Ray, i pisani non so toscani!!!
    Non sei l'unica ad aver le tasche piene di tutte queste richieste di denaro pro qualcosa (ora ne farò una anch'io a favore dell'Iguanodonte maculato gay), denaro che non arriva mai a chi ne ha veramente bisogno ma si ferma nelle tasche dei soliti noti che vivono bene alla faccia dei soliti fessi.
    L'Italia fa ancora parte dell'UE solo perchè deve "accogliere" rifugiati politici, perseguitati religiosi, migranti di passaggio che poi restano perchè il biglietto del treno costa troppo, profughi che una volta toccato il suolo italico chiedono il ricongiungimento familiare e si fanno raggiungere anche dalla gallina spennata della Groellandia che improvvisamente è la zia della nipote della mamma della nonna della vicina di casa... Tutti bravi e buoni in Italia... tutti cattolici, santi e unti di God, con Francesco (Francy per gli amici) che ha la faccia di culo da dichiarare che anche la chiesa aiuta questi "derelitti" attraverso la Caritas e altre associazioni senza guadagnarci nulla... Ma la chiesa non doveva essere povera?
    "Se volete salvarvi, cari immigrati e rifugiati della domenica, cominciate a rimboccarvi le maniche e fate qualcosa per cambiare la vostra situazione"
    Giusta osservazione la tua, ma sono migranti, rifugiati... mica stupidi!
    Buon fine settimana
    Xav

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo amico ha ragione, Pisa non l'è città toscana, l'è una città di grulli!
      Io son fiorentina nelle ossa e nel sangue. Milanese l'è Annina, che poi è fiorentina di adozione (venne in Toscana a sei anni per il lavoro del suo babbo).
      A Milano siam poi tornate per studiare in università, poi a Londra e il resto è storia.
      Ma che posso dirti, se tu hai già detto tutto?
      Hai ragione, figliolo, bisogna dire basta a tutto e smetterla di fare la chioccia che accoglie tutti.
      Per la Chiesa, maremmaccia, non farmi aprire bocca o qui mi fanno chiudere.
      Baci e buon fine settimana!

      Elimina
  2. Io ormai dono solo quando sono sicura al 100% e se dono, dono alla ricerca e per i bambini. Tutto il resto per me è business della peggior specie. Buon inizio settimana
    a presto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava, anche io dono solo per la ricerca e i bambini.
      Il resto è sul serio superfluo.
      Baci!

      Elimina
  3. È' da tempo che cestino tutto. Un abbraccio!

    RispondiElimina