03/09/15

Perché a me?!

Oggi sono Paperino, altro che Elsa la sovrana dei ghiacci.
Tutto comincia ieri, dopo una mail disperata da parte di Medusa che, già dimentica dell’offesa suprema riguardo la tinta di Vanessa, vuole farmi sapere che non trova niente di adatto da mettere per una settimana di vacanza al mare col toy boy di turno.
E passi.

Ma la nausea non passa, anzi aumenta e anche la febbre.
Così Anna, santa la mia sposina, chiama la dottoressa che da Westminster si muove verso il British (noi viviamo lì vicino, quando siamo a Londra) per visitarmi alle sette di questa mattina.
Diagnosi?
Influenza intestinale.


Ma per la miseria, a settembre?! 

E la dottoressa sorride posata, come tutte le brave ragazze Brits, e mi spiega è a causa del clima un po’ pazzerello. Tranquilla: qualche giorno a letto, probiotici, antipiretici, farmaci contro la nausea e passa tutto.
Peccato che avessi un appuntamento abbastanza importante con un cliente di Edimburgo, che ovviamente ho dovuto rimandare.
E ora, maremmaccia, sono a letto a sudare come una martora in calore, tutta scossa da brividi e con la nausea che incalza.

No comment, ci vediamo appena sto meglio.


6 commenti:

  1. C'è sfiga, c'è molta sfiga...
    Piccolo consiglio per Medusa e toy boy: un sacco di yuta rivesto interamente di ortiche... riattiva la circolazione, dovesse mai avere un calo di prestazioni (strofinare 3 volte al giorno).
    Per la tinta di Vanessa, consiglio un bel color iodio che sta sempre bene: è in colore adatto a tutti gli outfit, parola di gayo (sono ancora più gayo di Enzo Miccio).
    E per quanto riguarda te, dolcissima Elsa, riposa e lasciati da coccolare da Anna.
    A presto e grazie per esserti iscritta al mio blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah!!!!
      Oh maremma, 'tte tu mi fai morir di risa!
      Sicuro di essere mezzo toscanaccio anziché mezzo parigino?
      Grazie a te per essere passato e esserti iscritto, sarà un piacere conoscerti meglio.
      Un grande abbraccio (anche a tuo nonno, ho letto il tuo bellissimo commento) e ancora condoglianze per la tua perdita.

      Elimina
  2. Questa influenza intestinale è assurda. I , baciata come sempre dalla fortuna, l'ho avuta a ferragosto con aggiunta di febbre e svenimenti. Non ti sto a raccontare la sfiga basti pensare che dovevo partire il giorno dopo. Quindi ti capisco e come se ti capisco
    a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace tantissimo, certo che la sfortuna ha sempre due occhiacci quando vuole!
      Un abbraccio!

      Elimina